Alessandro Del Piero (Depositphotos)
Sport
IL TOTO PRESIDENTE

I nomi per il futuro da Platini a Bettega. Del Piero: «Io ho ancora casa a Torino»

L’ex numero dieci lancia la sua “candidatura”: «Ogni notizia sulla Juve mi emoziona»

Un numero 10 per la Vecchia Signora, un po’ come fu negli anni Settanta per Giampiero Boniperti, passato dal campo alla scrivania, dai galloni di capitano a quelli da presidente. I tifosi sognano Alessandro Del Piero numero uno della Juventus. Basta leggere sui social per capirlo. L’ex capitano e bandiera si scalda, pronto a entrare in campo e a giocare la sua partita. A svelarlo ci ha pensato lui, da Oltreoceano ai microfoni di Espn. Prima ha voluto rassicurare i tifosi: «questa volta non è come il 2006 – ha sottolineato l’ex numero 10 -. Non è come il 2006, non riguarda il team ma la gente, perché è un’accusa sulle persone, sul presidente e sui componenti del cda. Il fatto che Andrea Agnelli si sia dimesso è grave, non capita spesso. La Juve storicamente ha passato momenti come questo, come la retrocessione nel 2006, e ancora prima». Ai tifosi che lo acclamano risponde: «È molto presto per dirlo – ha spiegato emozionato -, ma lo state chiedendo a chi ha passato 20 anni nel club. I miei rapporti con la squadra, il presidente e i tifosi sono molto profondi, siamo passati attraverso tutto, da in cima al mondo fino al fondo, e di nuovo su. È stato un grande viaggio, e ogni notizia che riguarda la Juve è emozionante. E poi a Torino ho sempre una casa…», ha concluso.

Da Del Piero a Lapo Elkann, fratello di John, ultimamente protagonista di qualche Tweet al veleno su Allegri e la sua squadra. I tifosi bianconeri, da anni, sognano lo sbarco del rampollo più estroso ed effervescente del casato degli Agnelli.

Se il presente, però, si chiama Gianluca Ferrero, il futuro potrebbe avere un cognome diverso. Tra i papabili nomi di futuri presidenti, infatti, ci sono nomi arcinoti alla piazza bianconera. Da Roberto Bettega – sparito dai radar dopo Calciopoli, ai tempi della Triade ha ricoperto la carica di vice-presidente – a Michel Platini. Un altro ex numero 10 bianconero, si mormora, potrebbe entrare in corsa per diventare massimo dirigente della Juventus. Terminate le beghe giudiziarie che lo hanno coinvolto ai tempi in cui vestiva i panni di presidente dell’Uefa, Le Roi, prosciolto da qualsiasi accusa, potrebbe tornare a Torino alla corte della Signora. Da una Signora a un’altra signora, questa volta con la “s” minuscola. Perché alla Juve è stato accostato anche il nome della signora dell’Egizio, la tifosissima bianconera Evelina Christillin. Una che, essendo consigliera di Uefa e Fifa, ne mastica di calcio tutti i giorni. Potrebbe essere il suo il nome su cui puntare sul futuro sia per quel riguarda la sua competenza sia per quel riguarda le sue conoscenze, visto che la Christillin, da sempre, è abituale frequentatrice di casa Agnelli.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo