Tombini
Cronaca
VIA BALTEA

I ladri si portano via i tombini: «E i residenti li ricomprano»

La denuncia di Marino (Fdi): «I cittadini si sostituiscono alle istituzioni»

Via Baltea, via Sesia, via Monte Rosa. Ai numerosi furti di tombini lungo i marciapiedi del quartiere Barriera di Milano hanno risposto i residenti che con una colletta hanno ricomprato i coperchi di ghisa, con l’obiettivo di mettere in sicurezza il passaggio pedonale. Sembra una barzelletta, invece è tutto vero. Tornano, infatti, in azione i temutissimi predoni di ghisa. Come dimostrano le transenne ma soprattutto i “buchi” pericolosi tra corso Palermo e piazza Bottesini.

Gli sciacalli, senza farsi notare, hanno agito nelle scorse notti facendo incetta di chiusini. Una vera e propria moda, ormai, quella di rubare gli oggetti in ghisa per poi rivenderli in un secondo tempo al mercato nero, ricavando così qualche spicciolo. Recentemente altre razzie si erano verificate in via Damiano. A denunciare l’accaduto ci hanno pensato i residenti del quartiere.

«Purtroppo – spiega Piero, autore della denuncia – alcuni quartieri sono particolarmente sensibili. E i furti stanno mettendo a dura prova anche le forze dell’ordine». Ma basta passare in queste ore per le vie sopracitate per vedere come molti tombini non siano mai stati messi in sicurezza. Insomma per una persona anziana mettere un piede in fallo e farsi male è piuttosto facile, soprattutto di notte con meno illuminazione.

Così alcuni cittadini preoccupati, hanno optato per il fai-da-te. «Spendendo ben 40 euro a coperchio – racconta il capogruppo di Fdi della Circoscrizione 6, Verangela Marino -. Un gesto molto nobile, il loro, ma che non deve essere preso come una abitudine. Questi furti sono una vergogna e invitiamo istituzioni e forze dell’ordine a metterci una pezza».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo