FurtoSorpresa
Cronaca
LA RUBRICA

I grandi gialli del Piemonte

Furto con sorpresa

Enrico Lurbani, 33 anni, era uno svaligiatore di professione. Aveva a curriculum una serie di furti in appartamento che gli erano costati anche qualche visita al carcere. La vicenda narrata dai giornali nel marzo del 1951 ha però dell’incredibile. Lurbani incontrò un amico, tale Roberto M., che in passato aveva condiviso la passione per il furto con scasso. I due chiacchierarono del più e del meno e il Lurbani lo coinvolse in un colpo facile: svuotare un appartamento di via Medici.

Lurbani aveva conosciuto la proprietaria, una giovane che lo aveva invitato in casa sua contando sull’assenza del marito. La ragazza era graziosa, l’appartamento facile da identificare e il marito non c’era mai. Insomma, si trattava di un colpo facilissimo: in due si sarebbe trattato di pochi minuti. La descrizione della ragazza e l’indirizzo dell’appartamento convinsero però l’incredulo amico che Lurbani stesse parlando di sua moglie e di casa sua.

Presa coscienza del fatto, l’ormai ex amico si lanciò sul ladro percuotendolo selvaggiamente, ma non abbastanza da trattenerlo. I giornali riportarono poi l’identikit del Lurbani, poiché la polizia lo ritenne responsabile di altri furti avvenuti con modalità analoghe avvenuti nei mesi precedenti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo