Foto di repertorio
Cronaca
LA DENUNCIA

I funzionari di polizia: “Black bloc No Tav in azione negli scontri in Valsusa”

Il segretario nazionale: “Professionisti del disordine, verificare se vi siano elementi di partecipazione esterna”

“Anche ieri, come spesso accade nei mesi estivi, l’ala estremista del movimento no tav invia contro le Forze dell’Ordine i propri black bloc, autentici professionisti del disordine, che lanciano contro la polizia oltre alle pietre, bombe carta e materiale esplodente, per tessere la loro tela fatta di manipolazioni e strumentalizzazioni. Assediare un cantiere non è un fatto banale, come dichiara la leadership del movimento no tav, aggredire gli agenti di polizia ferendone 14 sono fatti costituenti reati. Sarà opportuno che la magistratura faccia luce sugli opachi rapporti che intercorrono tra certi ambienti politici ed i black bloc no tav, per verificare se vi siano elementi di partecipazione esterna che sostengono attraverso varie forme i violenti e le loro azioni o le istighino”. Così in una nota il segretario nazionale, Enzo Letizia, dell’associazione nazionale funzionari di polizia dopo gli scontri di ieri in Val di Susa.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo