I funerali di Rino Riceli e Massimiliano Ferrero si sono svolti ieri
News
PINEROLO

I colleghi in divisa arancione per l’ultimo saluto ai cantonieri

Ieri si sono svolti i funerali dei due operai morti in un incidente

Ieri c’è stato l’ultimo saluto ai due cantonieri vittime del tragico incidente di mercoledì 3 marzo a Pinerolo.

Rino Riceli, 45 anni, e Massimiliano Ferrero, 57, stavano piazzando dei cartelli stradali a lato della Provinciale che porta a Buriasco, poco prima di Eataly, e si erano parcheggiati a bordo carreggiata. I due sono stati travolti dal loro camioncino della Città metropolitana di Torino, urtato con violenza da un mezzo della raccolta rifiuti della San Germano Spa.

Malgrado i soccorsi celeri, Riceli, di Torre Pellice, ma residente a Villar Perosa, è mancato sul colpo, mentre Ferrero, di San Secondo di Pinerolo, è spirato due giorni dopo, venerdì al Cto di Torino per il gravissimo trauma cranico riportato.

Le cerimonie funebri si sono tenute in due momenti distinti, ma nella stessa giornata. Al mattino, alle 11, davanti al cimitero di Pinerolo, si sono radunati parenti, amici stretti e colleghi di Riceli, la cui salma è poi stata trasportata al tempio crematorio di Piscina. Mentre Ferrero è stato salutato con una cerimonia nella chiesa parrocchiale di Miradolo, frazione del suo paese, alle 15.

I sindaci di Pinerolo, Villar Perosa e San Secondo di Pinerolo hanno indetto il lutto cittadino per ricordare questa tragedia. Mentre la Città metropolitana ha preso parte alle cerimonie funebri dei suoi lavoratori con il gonfalone, i cantonieri in divisa e la rappresentanza del vicesindaco Marco Marocco. Mentre i sindaci del Pinerolese sono stati rappresentati al mattino da Roberto Rostagno di Pinasca, referente di area in Città metropolitana, e al pomeriggio dal suo vice Luca Salvai di Pinerolo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo