RifiutiFalchera
News
IL CASO L’emergenza rifiuti colpisce Falchera e Villaretto: «Servono illuminazione e controlli»

I cittadini contro le discariche: «La bonifica la facciamo noi»

Previsto un massiccio intervento di ripulitura a marzo con il personale Amiat e i vigili urbani

Domenica scorsa ci ha pensato l’assessore all’Ambiente di Palazzo Civico, Alberto Unia, a interfacciarsi con il territorio. Incontrando i residenti e dando un’occhiata alle discariche che da anni tengono sotto scacco i quartieri Falchera e Villaretto. Da strada Cuorgnè, vera bomba ambientale, passando per strada Molino, a due passi dal campo nomadi di via Germagnano. Mentre solo pochi giorni fa l’ingresso del centro cinofilo Duca era stato ripulito dalle montagne di rifiuti, abbandonate dagli incivili. Interventi positivi, anche se in assenza di illuminazione e controlli il rischio di ricadute rimane sempre vivo.

Porzioni di territorio, quelle dei due quartieri sopracitati, ben conosciute anche dalla circoscrizione Sei che di appelli ne ha fatti a bizzeffe, soprattutto in questo ultimo periodo. «Ma davanti a quel campo sportivo – spiega un residente – ci sono delle discariche a cielo aperto che fanno venire il brivido». Proprio nello stesso punto dove anni fa dimoravano degli abusivi, poi costretti a cambiare casa a causa di un incendio. «Ora ci organizzeremo noi per fare una bonifica» raccontano alcuni cittadini sui social.

Un intervento inizialmente previsto per questo fine settimana. E poi rimandato, forse addirittura al mese di marzo. In modo da garantire anche la presenza di Amiat e dei vigili urbani. Sul problema rifiuti è intervenuta anche la circoscrizione Sei. «L’impegno civico dei cittadini – spiegano la presidente, Carlotta Salerno, e il presidente della commissione di quartiere, Alessandro Avramo – è sempre ben accetto. Diamo scontato che il Comune, nel caso si verifichi un’attività del genere, ci coinvolga. Ma l’impegno dei cittadini, in ultima battuta, non dovrà sostituirsi al lavoro dell’amministrazione».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo