guerriglia torino polizia
News
IL PUNTO

Guerriglia a Torino, il questore: “Tra gli arrestati nessuna brava persona” [LE FOTO]

De Matteis: “Il malumore sociale per l’ultimo Dpcm non c’entra. Gli scontri causati da soggetti che professionalmente vivono di violenza”

“Tra gli arrestati e le persone che stiamo identificando non ci sono brave persone. Sono tutti appartamenti a formazioni dedite alla violenza o soggetti che hanno già precedenti per criminalità”. Lo ha detto il questore di Torino, Giuseppe De Matteis che ha evidenziato come gli scontri di ieri sera, avvenuti nel cuore della città “non siano ascrivibili al malumore sociale”.

Sì, perché “la giornata nera di ieri è addebitabile a soggetti dediti alla delinquenza, di cui una parte ultras di Juventus e Torino. Sono persone che professionalmente vivono di violenza e da molto tempo non avevano modo di ‘sfogare’ negli stadi o in altri luoghi. C’è stata una regia ben precisa: il loro obiettivo era allontanarci da piazza Castello, di attirarci in zone periferiche. Non solo: hanno fatto anche un tentativo di unire piazza Castello con piazza Vittorio, ma abbiamo posto un contingente a protezione dei luoghi d’accesso”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo