ViaCatania
News
VIA CATANIA Dopo le polemiche l’area sarà interessata da un restyling

E’ guerra alla sosta selvaggia: «La piazza invasa dalle auto»

In arrivo croci di Sant’Andrea e panettoni per impedire il transito delle vetture

Soste selvaggia e divieto di transito su una piazzetta che rappresenta l’unico “spazio pubblico” del quartiere. E’ la denuncia delle mamme e dei papà del borgo Rossini che da giorni puntano i piedi per chiedere chiarimenti sull’attuale situazione di piazzetta Catania.

Un’area riqualificata nel 2105 grazie al bilancio deliberativo, all’interno del progetto “Il verde di casa nostra”, e oggi molto frequentata, soprattutto dalle mamme con i figli e dai nonni con i nipoti. Ma proprio su quell’intervento, avallato con i residenti, si sono riversate le attenzioni di alcuni cittadini.

«Recentemente – racconta la signora Angela – hanno anche collocato dei panettoni in cemento, ancorati, sul lato di via Pisa. Così le auto entrano da via Catania ed escono facendo retromarcia. Un pericolo per tutti».

Sull’area pedonale presente tra le vie Reggio, Catania e Pisa ha presentato un’interpellanza anche il capogruppo dei Moderati in Sala Rossa, Silvio Magliano. «La piazza – attacca Magliano – è spesso occupata da veicoli in transito e in sosta. La segnaletica verticale non manca ma molti veicoli percorrono l’area transitando indisturbati».

Il rischio è che qualche passante si faccia male. Senza contare come i mezzi parcheggino regolarmente sui marciapiedi. Come si può notare da una delle foto scattate, di sera, dai residenti del quartiere. Sul caso è intervenuto anche il presidente della circoscrizione Sette, Luca Deri, che ieri, in una commissione chiamata a confrontarsi sul tema, ha spiegato cosa succederà in futuro.

L’area sarà interessata da un leggero, ma significato, restyling. Con il posizionamento di alcune croci di Sant’Andrea e il posizionamento dei panettoni. Verrà ricavato uno stallo per disabili, in via Catania angolo via Pisa, e un posto per il carico e lo scarico dei fornitori dei negozi, in prossimità di un passo carraio.

Infine verrà ristretto il transito sull’area di via Catania, in modo che i veicoli non riescano più a sostare in divieto. «Su quell’area – continua Deri – era in vigore da quindici anni un’ordinanza che vietava la sosta. Permettendo solo il carico e lo scarico. Ora speriamo che le cose possano cambiare».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo