teresa mannino
Spettacolo
CAPODANNO CON TERESA MANNINO

«Guarderò tutti, anche l’ultimo in platea»

“Il giaguaro mi guarda storto” al Teatro Colosseo

Dopo Checco Zalone, Teresa Mannino. Non si smette di ridere dalle parti di via Madama Cristina e i torinesi lo fanno molto volentieri dato che, in seguito al sold out registrato dalla comica siciliana per le serate da oggi al primo gennaio (questa replica sarà alle 18), al Teatro Colosseo sono state aggiunte anche le date dal 3 al 6 gennaio (questa replica sarà alle 17) che, certamente, andranno a ruba. Insomma, sarà una settimana tutta ridere la quale culminerà con il brindisi di Capodanno per continuare poi fino alla Befana.

In scena la Mannino porterà il suo ultimo lavoro dal titolo “Il giaguaro mi guarda storto”, un pieno di simpatia e riflessioni in perfetto stile Teresa molto carica e pronta a tutto nel nome di sua maestà lo spettacolo. «Ritorno sui palchi dei teatri piena di desideri, racconti e interrogativi. Il primo desiderio è quello di ritrovarvi, scambiare sguardi con ogni spettatrice e con ogni spettatore seduto in platea dalla prima all’ultima fila, nessuno escluso, per scoprire chi siamo diventati dopo questa assenza epocale», spiega l’attrice, classe 1970, diventata famosa per la sua capacità di fare ridere con gag autobiografiche da meridionale trapiantata al Nord. La sua ironia pungente, immediata, intelligente, è capace di rispecchiare un quadro perfetto della società contemporanea, del rapporto fra uomini e donne, mariti e mogli con figli spesso viziatissimi e abitudini paradossali.

«Dai racconti d’infanzia alla difficile relazione che abbiamo con l’attesa, dalla perplessità nei confronti degli animali umani alla stima per le formiche, il filo conduttore sarà il desiderio, stupore vitale che accende sogni, infuoca cuori e libera movimento. Durante il nostro incontro potrete danzare con me, guardare in silenzio, fare domande o dare risposte. Potrete anche chiudere gli occhi, ascoltare le mie parole come fossero una ninna nanna e addormentarvi, l’importante è non smettere di sognare e tenere gli occhi ben aperti una volta fuori dal teatro», conclude la Mannino, stacanovista della risata che con la sua innata capacità di improvvisazione è riuscita dalla tv a scaldare i palchi italiani nei suoi one woman show dei record. Lo spettacolo è scritto dalla stessa Mannino con Giovanna Donini in collaborazione con Maria Nadotti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo