stazione feletto
News
FELETTO

Gtt “elimina” la stazione. «Pronti a bloccare i treni»

Problemi sulla Canavesana per la mancanza di un sistema di sicurezza

Brutte notizie per i pendolari della Canavesana. Come se non bastassero i frequenti guasti, i tanti ritardi, il sovraffollamento e i disagi vari, adesso è in arrivo una nuova tegola: dal 27 agosto sarà soppressa la fermata di Feletto, con conseguente servizio sostitutivo bus. Una decisione che sta scatenando la rivolta non solo di chi utilizza i treni per andare a scuola o al lavoro ma anche dei politici canavesani. Ieri sera infatti residenti e pendolari si sono dati appuntamento in piazza Martiri alle 21 per discutere della situazione e raccogliere le firme con le quali tentare di convincere Gtt ad adottare soluzioni alternative. Il problema è nato in seguito alla comunicazione del mancato rilascio da parte dell’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria dell ’autorizzazione di sicurezza a Gtt a causa della mancanza del sistema di sicurezza Scmt. «Le proposte mitigative proposte – spiegano dalla Regione – sono state considerate insufficienti dall’Ansf, rilevando carenze organizzative e relative alla formazione del personale nel piano presentato da Gtt». Vista la situazione, a Gtt è stato imposto di ridurre la velocità dei treni a 50 chilometri orari causando un allungamento dei tempi di percorrenza di cinque minuti in direzione Rivarolo e di tre minuti in direzione Settimo. Con la ripresa dell’orario normale, tali allungamenti rischierebbero di pregiudicare la stabilità del sistema (già critico essendo la linea a binario unico) e pertanto Gtt ha deciso di sopprimere la fermata di Feletto per recuperare i minuti necessari. Ora quindi si cercano soluzioni alternative da sottoporre all’attenzione di Gtt. Un’idea arriva dall’ex sindaco di Rivarolo, Fabrizio Bertot: «Lasciamo che i treni ci mettano cinque minuti in più – suggerisce – e magari attiviamo, a livello sperimentale, due corse in più a fermate ridotte. Così gli utenti potranno scegliere, in base alle proprie esigenze, tra i treni più lenti che fanno tutte le fermate e quelli “direttissimi”». Non è un caso che il problema preoccupi anche Rivarolo: «Tutti gli utenti che abitualmente utilizzano la stazione di Feletto – spiega Graziano Colacicco, presidente del comitato Circonvallazione – si riverseranno a Rivarolo, provocando ingorghi nelle ore di punta. Inoltre i parcheggi nei pressi della stazione sono insufficienti già ora». Le proteste sono pronte: «Se la situazione non cambierà – preannuncia Colacicco – il 27 agosto siamo pronti a metterci sui binari per bloccare tutti i treni».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo