Laboratorio del talento

Grugliasco, torna ‘Exit’ al teatro Le Serre

In scena le creazioni personali dei 14 artisti dell’ultimo anno dell’Accademia del contemporaneo di Cirko Vertigo

Una via d’uscita? Forse. S’intitola “Exit” lo spettacolo in programma questa sera dalle 21 (12 euro, ridotto 9) sul palco del Teatro Le Serre di Grugliasco in via Lanza 31. Protagonisti dello show sono gli allievi dell’Accademia del contemporaneo dello stesso Vertigo che, per l’occasione, presenteranno al pubblico le loro 14 creazioni personali. L’avventura fondata e diretta da Paolo Stratta, si conferma così un laboratorio inesauribile di talento pronti a spiccare il volo. Una vera e propria scuola di vita che prepara gli uomini di circo del domani oltre il singolo numero o l’esibizione. Ogni aspirante artista ha potuto sviluppare una specifica “vocazione”, accompagnato nel proprio percorso dalle amorevole cure di Caterina Mochi Sismondi e Luisella Tamietto. Attraverso le esibizioni vengono affrontati temi sociali scottanti che in alcuni casi sono ferite ancora aperte. E’ il caso dell’Ilva di Taranto e della sua tormentata vicenda portata in palcoscenico dalla pugliese Silvana Mezzapesa nello show “Aria” o della strage nazi-fascista di Marzabotto, rievocata su una canzone di Giovanni Lindo Ferretti (“Montesole) dal ventiquatrenne Nicola Bertazzoni. La figura di Frida Khalo, alle prese con la propria disabilità, aleggia invece nell’esercizio al trapezio di Alessandra Piccoli. Dal Brasile, Fernanda Lobo Martines porterà gli spettatori a contatto con la religione Umbanda, nell’exit intitolato “Gira”, mentre Sabrina Bellucci, avvalendosi dell’uso delle cinghie, affronta il tema dell’uomo e delle sue mille maschere.

loop-single