grease
Spettacolo Tempo Libero
TEATRO ALFIERI

“Grease”, quarantun’anni e non sentirli

Il musical della Compagnia della Rancia torna da stasera con un nuovo cast

In Italia è stato Ethan in “The Full Mounthy” con la regia di Federico Bellone e coreografie di Chiara Vecchi, e poi Snowboy in “West Side Story” con coreografie originali di Jerome Robbins, sempre per la regia di Bellone. Negli Stati Uniti ha interpretato Big Deal in “West Side Story” e Richard Di Bardo nel musical “Victor-Victoria” diretto e coreografato da John Vaughan. Ora Simone Sassudelli, classe 1995, sarà Danny Zuko nel musical “Grease” messo in scena questa sera al Teatro Alfieri di Torino dalla Compagnia della Rancia per la regia di Saverio Marconi, mentre la protagonista femminile, Sandy, avrà il volto di Francesca Ciavaglia. Nuovi interpreti per il musical di Jim Jacobs e Warren Casey, che dal 1997, anno in cui debuttò al Teatro Nuovo di Milano con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia, continua a mietere successi nei teatri italiani, con oltre 1 milione e 800 mila spettatori e più di mille e 800 repliche. Tutto ciò dopo il successo del film storico nato nel 1978. “Summer Nights“, “You’re the only one that I want”, “We go together”, “Look at me, I’m Sandra Dee”, “Greased lightning” e altri brani famosi. Difficile, allora, resistere all’energia di Grease. «Si vedono tra il pubblico scatenarsi insieme almeno tre generazioni, ognuna innamorata di “Grease” per un motivo differente – dicono dalla compagnia della Rancia – : la nostalgia del mondo perfetto degli anni Cinquanta, i ricordi legati al film campione di incassi del 1978 con John Travolta e Olivia Newton-John e alle indimenticabili canzoni, l’immedesimazione in una storia d’amore senza tempo, giubbotti di pelle e sbarazzine gonne a ruota, tra ciuffi ribelli modellati con la brillantina».

La storia si svolge infatti in una scuola superiore frequentata da giovanotti imbrillantinati e relative fidanzate, dove i sogni dei T-Birds, capitanati da Danny Zuko, si incrociano con quelli delle Pink Ladies, tra cui Sandy, la ragazza acqua e sapone che per riconquistare Danny, dopo un flirt estivo, diventa sexy e irresistibile. Uno spettacolo che rappresenta, nelle parole di Jim Jacobs, «un ritorno ad un genere di vita centrato sulle acconciature oleose e appiccicose, sul cibo economico, grasso, fatto di hamburger e molli patatine fritte, e su favolose automobili fuori serie». Fu per questo che «decisi così di chiamarlo “Grease”».

Con i due protagonisti anche sedici giovani attori ballerini. Tutti “energici”, tutti scatenati. «Il motivo del successo di Grease è l’energia – ha dichiarato Marconi -. Le giovani leve del musical danno un’energia ancora maggiore e la comunicano al pubblico». Sul palco anche l’esplosivo Kenickie, (Giorgio Camandona) la ribelle e spigolosa Rizzo (Eleonora Lombardo) e un particolarissimo “angelo” (Nick Casciaro).

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo