Il grattacielo della Regione Piemonte, ancora in costruzione
News
L’INCHIESTA

Grattacielo Piemonte, in 10 indagati per falso e peculato

Sono accusati di aver taroccato i registri della contabilità, facendo sparire più di 15 milioni di euro dalle casse della Regione Piemonte

Dieci persone, tra funzionari ed ex funzionali regionali e amministratori di società, sono accusate di aver taroccato i registri della contabilità, facendo sparire più di 15 milioni di euro dalle casse della Regione Piemonte per materiale mai usato nel cantiere del grattacielo che ospiterà gli uffici regionali.

In queste ore i carabinieri del nucleo investigativo di Torino stanno notificando gli avvisi conclusione delle indagini preliminari, che precedono il rinvio a giudizio. I dieci sono ritenuti responsabili di abuso d’ufficio, inadempienza contrattuale, peculato e falso.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo