IL FATTO. La cerimonia dell’esecutivo Conte Bis al Quirinale

Il governo ha giurato. Pisano: «Ora al lavoro. Digitalizziamo l’Italia»

«Io "braccio" di Casaleggio? Non sono così potente». La Dadone assieme ai genitori. Costa batte i tacchi

La cerimonia dell’esecutivo Conte Bis al Quirinale.

È arrivata a Roma accompagnata dal marito Marco Toledo, l’imprenditore che ha rilanciato la storica Carioca, e dalla figlia più grande Paola Pisano, neo ministro all’Innovazione del governo Conte Bis. E lungo la strada per il Quirinale si è già beccata le prime domande “scomode”, compresa quella se lei ora sia il “braccio di Casaleggio” in seno all’esecutivo, una testa di ponte per allargare l’utilizzo della piattaforma Rousseau: «Mamma mia, sono così potente?» ha risposto lei ridendo. Precisando poi che «ci sono tante cose buone nella democrazia digitale, nel coinvolgimento del cittadino, è un modello da tenere in considerazione. Democrazia digitale in grado di sostituire quella rappresentativa? Non glielo so dire ancora…».

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single