Il maestro Riccardo Muti in piazza Castello insieme alla moglie Cristina Mazzavillani
Spettacolo
VERSO “COSÌ FAN TUTTE”

Tra gossip, tamponi e Mozart: la star Muti accende il Regio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

In piazza Castello non si parla d’altro nelle ultime settimane. Dell’arrivo del maestro Riccardo Muti sul podio del Teatro Regio per guidare l’orchestra nella “Così fan tutte” di Mozart, l’opera diretta dalla figlia Chiara Muti (allestimento del Teatro San Carlo di Napoli e Wiener Staatsoper), certamente tra le più colorate del genio viennese, la quale vide la luce il 26 gennaio del 1790. Così come colorata – di rosa – si sta facendo sempre di più la cronaca legata alle registrazioni che andranno in streaming l’11 marzo alle 20 (grazie al supporto di Reale Mutua), a causa del via vai degli artisti, in primis il maestro napoletano. Lui, Riccardo Muti sempre accompagnato dalla moglie Cristina Mazzavillani ormai famosa per la chioma celeste, si aggira per la città in sordina ma da vera star cercando di schivare curiosi e paparazzi in cerca di gossip. Anche questa è normalità. Ieri, per esempio, prima di gettarsi a capofitto nelle prove di “Così fan tutte” , il maestro è stato pizzicato in visita a Palazzo Reale seguito da uno stuolo di “devoti” e la direttrice Enrica Pagella. Una mattina glamour e poi via, al Regio, super blindato dove l’accesso è riservato esclusivamente agli addetti ai lavori, puntualmente sottoposti ai tamponi.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo