seck torino
Sport
QUI TORO

Gol di Radonjic e Seck 3-0 ai campioni turchi

I granata battono in amichevole il Trabzonspor

Il vero top player del Toro è in panchina, c’è poco da fare. Perché nonostante una squadra che rimane un cantiere aperto, Ivan Juric sta riuscendo nell’impresa di far giocare bene una rosa che, su 32 giocatori, dovrebbe essere stravolta ancora per metà. Eppure, contro i campioni di Turchia del Trabzonspor, che giocavano praticamente in casa considerando i quasi tremila tifosi presenti a Kitzbuhel (a larghissima maggioranza turca), si è visto il miglior Toro di questo precampionato.

Un 3-0 senza storie, che ha visto la squadra del croato dominare in lungo e in largo. Nei primi 45 minuti, infatti, i granata non hanno avuto nulla da invidiare, anzi, a una squadra che disputerà i preliminari per entrare nella prossima Champions League. Berisha non ha dovuto compiere nessuna parata, Zima ha annullato Trezeguet, Singo è tornato a galoppare sulla fascia destra. E, soprattutto, si è sbloccato Nemanja Radonjic, l’unico acquisto dell’estate granata insieme a Brian Bayeye. E’ il serbo, infatti, il grande protagonista dell’amichevole contro il Trabzonspor.

Due gol in due minuti, così il trequartista in prestito dall’Olympique Marsiglia ha cominciato a dare un assaggio delle sue qualità. Prima ha sfruttato un assist di Singo, poi è stato rapace nel rubar palla a Tokoz e a battere il portiere Cakir. Nella ripresa, invece, sono Seck e Milinkovic-Savic a salire sugli scudi: il senegalese, il quale in attesa degli acquisti è diventato il trequartista titolare, firma il tris sfruttando un altro svarione dei turchi, mentre il serbo blinda la sua porta con almeno tre interventi prodigiosi. Il largo e convincente successo, però, non deve distogliere l’attenzione dal mercato: un altro giorno è passato senza acquisti, da quando è arrivato Radonjic sono ormai passate più di due settimane. I pezzi sono sempre gli stessi e, soprattutto, sono sempre tanti: un centrale di difesa, due centrocampisti, due trequartisti e un attaccante.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo