E’accaduto in via Giulia di Barolo a Torino, la scorsa notte

Gli strappano la collanina d’oro, lui li insegue: accoltellato al torace

La vittima, un 25enne di origine egiziane, è stata trasportata in "codice rosso" al pronto soccorso delle Molinette: se la caverà

Fonte: Depositphotos

Accoltellato per una collanina d’oro. E’ accaduto la notte scorsa all’incrocio, tra via Giulia di Barolo e via Santa Giulia, zona Vanchiglia, a Torino. La vittima, un ragazzo di 25 anni di origine egiziane ma residente a Villastellone, è stato colpito al torace con un fendente, nelle fasi turbolente di una rapina: trasportato in ospedale, per fortuna non è in pericolo di vita.

ERANO APPENA USCITI DA UN LOCALE
Il giovane, secondo quanto ricostruito dalla polizia, era in compagnia di un’amica, una 23enne di Trofarello. L’orologio segnava le 4 del mattino. I due si trovavano in via Verdi. Erano appena usciti da un locale della zona quando sono stati avvicinato da una coppia di nordafricani che gli ha chiesto dei soldi.

GLI STRAPPANO LA COLLANINA E FUGGONO
Di fronte al loro rifiuto è scoppiata una lite, con spintoni e insulti. Il 25enne di Villastellone portava una collanina d’oro al collo: uno dei due nordafricani gliel’ha afferrata e strappata. Poi è fuggito via seguito dal complice.

GLI SFERRA UNA COLTELLATA AL TORACE
A quel punto il giovane egiziano ha reagito e si è lanciato all’inseguimento della coppia di rapinatori “tallonandola” tra le vie del centro. Giunti all’incrocio, tra via Giulia di Barolo e via Santa Giulia uno dei due fuggitivi si è girato e gli ha sferrato una coltellata al torace.

SI ACCASCIA A TERRA SANGUINANTE
Il ragazzo si è accasciato a terra, dolorante e sanguinante, mentre i due malviventi hano proseguito la loro corsa dileguandosi. Poco dopo, sul posto, sono arrivati i soccorsi e gli agenti della Polstato. Il venticinquenne è stato trasportato in ambulanza in “codice rosso” al pronto soccorso delle Molinette dove gli è stato applicato un drenaggio polmonare. Se la caverà. Intanto è già scattata la caccia agli aggressori.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single