abusivi parking capuana
Cronaca
PIAZZA SANTI APOSTOLI

Gli abusivi beffano i controlli e tornano al Parking Capuana

Gtt aveva sprangato le porte, ma i vandali sono riusciti a entrare

Il vetro di una porta asportato, proprio dove Gtt l’anno scorso aveva sbarrato gli accessi. Ritorna l’incubo degli abusivi nel piazzale Santi Apostoli. Un luogo di Mirafiori Sud da decenni al centro delle polemiche, a partire dalla progettazione, nel lontano 2006, del parcheggio pertinenziale interrato mai inaugurato. E proprio in quel parcheggio sono tornati gli abusivi, per l’ennesima volta. Nel novembre dell’anno scorso, Gtt aveva reso off-limits tutti gli ingressi alle torrette che conducevano ai box sotterranei, mettendoci anche dei lucchetti.

Ma gli abusivi sono riusciti comunque ad entrare, vandalizzando uno degli accessi. Asportata la lastra di vetro, ora c’è di nuovo uno spazio per passare irregolarmente. I cittadini di zona hanno denunciato l’accaduto alla Circoscrizione Due, che al momento fa sapere di non avere ricevuto segnalazioni di intrusioni. Sarebbe comunque difficile intercettare i barboni, perché piazzale Santi Apostoli è molto distante dalle abitazioni e molti dei negozi del vicino centro commerciale E13 sono chiusi. All’interno della struttura, lo “spettacolo” è sempre il solito: una discarica a cielo aperto tra lattine, bottiglie, cibo, e c’è pure un monopattino. Degrado che fa montare la rabbia nel quartiere soprattutto pensando ai 4,2 milioni spesi per costruire il parcheggio sotterraneo, mai completato. E proprio quei mancati lavori hanno favorito, nel corso del tempo, incuria e abusivismo, tanto che a novembre scorso gli accessi ai sotterranei erano stati messi in sicurezza con spranghe e lucchetti.

Non è bastato, perché gli abusivi sono riusciti lo stesso ad intrufolarsi nei box. Beffa ulteriore, da uno degli ultimi consigli comunali era emerso che il Gruppo Torinese Trasporti aveva speso già 20mila euro per riparare i danni commessi dai vandali. Ora dovrà tirare fuori altri soldi, per rimediare all’ennesimo brutto episodio.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo