giuseppe giocatori milan
Cronaca
MONCALIERI

Giuseppe e i giocatori del Milan: realizzato il sogno del disabile

I rossoneri hanno raccolto l’appello lanciato attraverso CronacaQui

Il primo sogno si è avverato. Ieri Giuseppe Spataro ha incontrato a Torino i giocatori del Milan che in serata hanno affrontato il Torino.

Agli inizi di maggio il 39enne di Moncalieri, affetto sin dalla nascita da una tetraparesi spastica in celopatia cerebrale, aveva lanciato un appello dalle pagine di CronacaQui: incontrare il suo idolo Zlatan Ibrahimovic e i giocatori della sua squadra del cuore. L’incontro è avvenuto nell’hotel che in questi giorni ospita i giocatori. Purtroppo Ibra non c’era, perché alle prese con un infortunio al ginocchio che gli ha impedito di giocare, ma ad accogliere Giuseppe c’erano il mister Stefano Pioli e Gianluigi Donnarumma. E una promessa: quella di organizzare al più presto un secondo incontro a Milanello. Una promessa raccolta dal vicepresidente dell’associazione Santa Monica che sta seguendo il suo caso e che ieri, insieme a mamma Carmela e papà Carmelo, lo ha accompagnato a questo rendez vous del cuore.

Per mantenere la promessa però, a Giuseppe serve un mezzo adeguato, che gli permetta di muoversi in sicurezza anche quando deve recarsi alle visite di controllo o, in caso di emergenza, all’ospedale. Perché la sua carrozzella, purtroppo, non entra in ambulanza. Giuseppe infatti ha difficoltà di movimento e da molti anni è costretto sulla sedia a rotelle. Nel tempo ha subito diverse operazioni alla schiena e recentemente anche una tracheotomia. Ora deve ricorrere a macchinario che lo aiuta a respirare perché ha frequenti crisi respiratorie e può nutrirsi solo se aiutato con una siringa. I suoi genitori lo seguono amorevolmente in tutte le cure ma ora hanno bisogno di un nuovo mezzo attrezzato di una pedana. Chi volesse aderire all’appello può fare una donazione sul conto corrente IT77Z02008200000001046 79078.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo