Conte
News
IL FATTO È giallo su Laura Castelli “papabile” viceministro

Giura il governo Conte ma a noi del Piemonte (forse) uno strapuntino

Il neo premier rassicura i lavoratori FedEx. Toninelli: «Sul Tav faremo ciò che è giusto»

«Vi dovete fidare di tutti questi ministri, abbiamo messo su una bella squadra». Sono parole di rassicurazione quelle con cui il premier Giuseppe Conte ha voluto rispondere ai lavoratori FedEx che presidiavano Montecitorio. Le prime pronunciate in pubblico nel giorno del giuramento e su una delle vertenze di cui dovrà presto occuparsi il neo ministro al Lavoro, Luigi Di Maio.

Una vertenza che tocca Torino e il Piemonte, rimasti però fuori dalla squadra di governo. Ben più difficile da sciogliere a livello politico è il nodo che interessa la Tav, per cui comincia a salire la preoccupazione, soprattutto in funzione dell’unico “strapuntino” che potrebbe toccarci, ovvero, un incarico da vice-ministro per la “pasionaria” No Tav, Laura Castelli, papabile per il ministero della Pubblica amministrazione in una delle prima ipotesi dell’esecutivo guidato da Giuseppe Conte.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo