Giulivi ha vinto con appena 229 voti di scarto
News
VENARIA

Giulivi: «Città divisa ma lavoreremo uniti e per il bene di tutti»

Le parole del primo sindaco del centrodestra
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Per la prima volta nella storia, Venaria sarà guidata da un’amministrazione di centrodestra. I 229 voti di scarto che hanno permesso a Fabio Giulivi, 39 anni, dipendente dell’ordine degli architetti, di avere la meglio sulla candidata del centrosinistra, Rossana Schillaci, sono il segno della grande incertezza che ha caratterizzato questo ballottaggio.

«Ho vinto le elezioni con uno scarto minimo, ciò vuol dire che la città è divisa in due, anzi in tre, considerato che più di metà dei cittadini non si è recata alle urne. La prossima amministrazione dovrà ricostruire un rapporto con la città, non sarà facile ma l’impegno sarà massimo. Lavoreremo, maggioranza e opposizione, per il bene di Venaria. Il periodo è difficile e potrebbe esserlo ancor di più in futuro. Cercherò di portare avanti un’amministrazione che unisca e mai divida e che superi quelle diffidenze con le quali qualcuno ci guarda. Una cosa è certa: dovremo essere all’altezza della bellezza e della storia di questa Città» tiene a ribadire Giulivi che non si sbilancia ancora sulla giunta. 

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo