banco farmaceutico gn
Volontariato
IL FATTO

Giornata della Raccolta del Farmaco: l’iniziativa in 256 farmacie cittadine

La solidarietà scende in campo per raccogliere donazioni nella settimana tra l’8 e il 14 febbraio

Nonostante il freddo e le file per i tamponi, i volontari del Banco farmaceutico Torino saranno presenti il 12 febbraio nelle 256 farmacie cittadine che parteciperanno alla Giornata di Raccolta del Farmaco, che anche quest’anno durerà una settimana – da martedì 8 a lunedì 14 febbraio – ma vivrà il suo clou nella giornata di sabato. La partecipazione dei volontari sarà importante per “invitare” le persone a fare una donazione, magari piccola ma di grande utilità per chi non può permettersi di comprare un farmaco, e avrà anche un valore simbolico, dopo le difficoltà degli ultimi due anni di pandemia. Pandemia che, naturalmente, ha reso sempre più grave anche la crisi economica e sociale: a Torino e provincia, il bisogno di farmaci espresso dai 56 enti coinvolti nella #GRF22 ammonta a 106.688 confezioni di farmaci (erano 105.192 nel 2021, 104.465 del 2020, 88.105 del 2019 e 87.281 del 2018) e coinvolge 28.863 assistiti, più 22% rispetto ai 22.460 l’anno scorso. Un dato allarmante, per quanto migliore di quello nazionale: in Italia le persone in condizione di povertà sanitaria nel 2021 erano 597.560, ben 163.387 in più rispetto alle 434.173 del 2020, con un incremento del 37,63%. Ma come funziona la Giornata di Raccolta del Farmaco? Sul sito www.bancofarmaceuticotorino.org è presente l’elenco delle farmacie aderenti: ognuna è abbinata a un ente caritativo, con la sua “lista” di farmaci da banco richiesti, in modo da ottimizzare le donazioni ed evitare che anche un solo medicinale vada sprecato. I medicinali raccolti saranno consegnati dai volontari del Banco Farmaceutico di Torino alle strutture caritative e da queste donati alle persone che non possono permettersi di curarsi. Nel 2021, a livello nazionale i cittadini hanno donato 468.000 confezioni di medicinali, pari a un valore superiore a 3,5 milioni di euro, che hanno aiutato più di 434.000 persone povere. A Torino e provincia, sono stati raccolti 28.145 farmaci (circa il 20% in meno rispetto ai 35.187 del 2020), per un corrispettivo economico di 210.242 euro (quasi un quarto in meno dei 257.995 euro del 2020).

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo