cronisti 2
News
LA PROTESTA

I giornalisti piemontesi in piazza Castello a difesa della libertà di stampa [LE FOTO]

Presente anche l’avvocato Bruno Segre (101 anni): “Soffia un vento di destra che la gente ancora non percepisce bene, bisogna ribellarsi”

Anche a Torino i giornalisti sono scesi in piazza a difesa delle libertà di stampa. La protesta, promossa nei capoluoghi di regione, fa seguito alle parole pesanti pronunciate da Di Maio e Di Battista (M5S) dopo l’assoluzione della sindaca di Roma, Virginia Raggi.

I cronisti torinesi si sono dati appuntamento in piazza Castello: presente anche l’avvocato Bruno Segre, 101 anni, che, accompagnato dagli applausi dei presenti, ha impugnato il megafoni dicendo che “soffia un vento di destra che la gente non percepisce bene. Bisogna ribellarsi, serve una rivolta ideale per la democrazia e per alcune regole di vita civile”.

Tanti i manifesti esposti. “Qui abita un infimo sciacallo”, si legge. E, ancora, “difendiamo l’articolo 21 della Costituzione”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo