Gioielleria Stecco – La tradizione di pezzi unici incontra le nuove tendenze

L’esperienza e la professionalità non si comprano o barattano al mercato, ma si costruiscono con pazienza, nel tempo. E di tempo Benito Stecco ne ha messo molto a disposizione del pubblico: ha aperto la sua prima gioielleria a Torino nel 1954. cinque anni dopo si è trasferito nella sede di corso Francia 2 che è anche quella attuale e negli anni ha visto passare diverse generazioni, elargendo un valido consiglio a tutti.

E oggi ha ancora voglia di farlo, con uno spirito che è rimasto quello di allora:

«Non siamo cambiati noi, quanto piuttosto il mercato. Ecco perché cerchiamo sempre di aggiornarci alle nuove tendenze, pur rimanendo legati al classico. La verità è che di appassionati al prodotto, in particolare agli orologi, ce ne sono sempre e hanno piacere a trovare persone competenti come noi. Ma vanno molto anche le fedi, gli anelli di fidanzamento».

E nella sua gioielleria, anche grazie ai suggerimenti di uno staff femminile di primissimo livello, ce n’è per tutti i gusti e tasche: pezzi unici come i Baume Mercier, i gioielli di Giorgio e Mirco Visconti, le fedi esclusive di Polello, ma anche oggetti più accessibili come quelli creati da Boccadamo, in modo da coniugare sempre la massima qualità ad un prezzo congruo, come dimostra la bigiotteria che va da 25 a 250 euro. Oggetti da donna, uomo e bambino per tutte le occasioni, e per il piacere di ‘indossare’ qualcosa di nuovo.

La gioielleria è aperta tutti i giorni dal martedì al sabato con orario 9.30-19.30.

Contatti: 011.4374107

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single