erba alta
Cronaca
L’EMERGENZA

Giardini in balia dell’erba alta: i temporali rallentano gli sfalci

Giungle urbane da nord a sud della città. Il Comune: «Rispetteremo i tempi»

Operai e tosaerba sono all’opera da tempo, ma i ciuffi spuntano ovunque. E in molti quartieri, l’erba alta continua ad essere un problema. Da Barriera e Regio Parco fino a Mirafiori Sud, tanti parchi e giardini sono sempre una giungla. In piazza Derna, le foglie invadono pure la pista ciclabile, peraltro malridotta, e creano problemi a chi viaggia su due ruote. A Parella preoccupa la situazione del giardino Madame Curie di via Servais, ma i ciuffi sono alti anche alla Pellerina. Qui, però, di proposito ci sono stati meno sfalci, per favorire il processo di impollinazione degli insetti. Alla Falchera, fa impressione il cavalcaferrovia prigioniero delle piante incolte. Sempre a Torino nord, l’erba è altissima nei giardini di corso Regio Parco, via Como, corso Vigevano e corso Novara. A Mirafiori, tra corso Agnelli e corso Tazzoli, dove c’è la fermata del tram 10 l’erba copre quasi per intero il semaforo. Stessa solfa in strada delle Cacce, nei pressi dell’area cani. Una zona peraltro da noi segnalata dopo la comparsa di alcuni serpenti. Nei giorni scorsi, i membri di Torino Tricolore avevano piazzato dei cartelli che denunciavano il pericolo causa presenza dei rettili. Purtroppo, se l’anno scorso il Comune era partito in ritardo per il Covid, quest’anno il taglio dell’erba è stato frenato dalle recenti bombe d’acqua che si sono abbattute sulla città, l’ultima violentissima la scorsa settimana, che ha rallentato le operazioni. «I tagli sono partiti per tempo – spiega l’assessore all’Ambiente, Alberto Unia – ma a causa del maltempo della scorsa settimana qualche intervento potrebbe essere in ritardo». Piogge e temporali che, inevitabilmente, secondo le previsioni si ripeteranno ancora, per cui resta da capire quando verranno portati a termine i tagli. La previsione è terminare entro il mese di settembre. Palazzo Civico ha in previsione di effettuare tre tagli, forse anche quattro.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo