neonato
Cronaca
Il fatto è avvenuto il 17 ottobre del 2012 a Torino

Getta acqua bollente sulla figlia di 2 anni: la mamma finisce nei guai

Una donna cinese è stata condannata dal tribunale di Ivrea. Aveva detto che era stato un incidente

Ha versato dell’acqua bollente sulla figlia di 2 anni, provocandole ustioni di primo e secondo grado per tutto il corpo. E questo il caso che scoppiò a Torino il 17 ottobre 2012.

A quel tempo la madre di origine cinese disse che si trattò di un incidente, ma a 5 anni di distanza la verità che è uscita fuori è totalmente diversa.

La donna ha infatti detto una bugia ed è stata oggi condotta in carcere dopo la sentenza emessa dal tribunale di Ivrea.

Secondo la donna la bimba si era ustionata a causa di un incidente domestico ma, per la procura, quelle ustioni non erano compatibili con un fatto accidentale.

Oggi la definitiva fine su questa triste vicenda.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo