Il geometra Marco Massano con la moglie e due dei suoi tre figli, di sette, cinque e dodici mesi
Cronaca
IL CASO Ieri l’autopsia sul cadavere di Marco Massano

Il geometra ammazzato non ha voluto la scorta: «Lì è tutta brava gente»

Sottoscrizione per la famiglia della vittima. Il killer: «Ho sparato solo per mandarlo via»

Ieri all’ospedale di Asti è stata eseguita l’autopsia sul corpo di Marco Massano, il geometra di 44 anni ucciso venerdì scorso a pistolettate mentre stava eseguendo il suo lavoro. Da quel che è emerso, l’uomo avrebbe dovuto presentarsi accompagnato dai carabinieri, ma aveva rinunciato alla scorta. A sparare era stato Dario Cellino, 91 anni, ex mobiliere. L’uomo non voleva che la sua casa fosse pignorata dalla banca e così ha fatto fuoco contro il geometra Massano incaricato dall’istituto di credito di valutare i beni dell’ex mobiliere.

+++CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI+++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo