Quindici persone portate via dai sette alloggi della palazzina a scopo precauzionale

Gassino, un’intera famiglia all’ospedale per un colpo di calore

Sintomi da intossicazione per padre, madre e figlia di un anno, ma non si è verificata alcuna fuga di monossido

Un’intera famiglia in ospedale, con sintomi riconducibili a intossicazione da monossido di carbonio. I medici dell’ospedale di Chivasso hanno curato padre, madre e bimba di un anno, residenti in una palazzina di via Leopardi a Gassino: tutti, in ogni caso, mai stati in pericolo di vita.

La corsa in ospedale nel primo pomeriggio, mentre la stessa palazzina è stata evacuata a scopo precauzionale dai vigili del fuoco. Via dallo stabile tutti gli occupanti dei sette alloggi, quindici persone in tutto, che solo in seguito hanno potuto far ritorno nelle proprie case. Sul posto, insieme ai vigili del fuoco, anche i carabinieri della compagnia di Chivasso.

Dopo alcune ore, i sopralluoghi del caso e le stesse valutazioni dei medici sui presunti intossicati, la conclusione: nessuna fuga di monossido, la causa del malore da ravvisare in un colpo di calore provocato dalla temperatura troppo alta all’interno dell’appartamento.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single