Schermata 2017-09-27 alle 07.53.50
News
Le iniziative del Reset G7 e le forze dell’ordine

G7 VENARIA. Stretta sui controlli, Il blitz nelle stazioni. Caccia ai black bloc

Domani il primo corteo nelle zone della movida. Sabato è prevista la marcia unitaria alla Reggia

Se stamattina sindaca e prefetto visiteranno, accompagnati dal questore, la control room di corso Vinzaglio, l’occhio elettronico sul G7, nel primo pomeriggio il movimento Torino Reset G7 annucerà, nel corso di un flash mob in piazzale Fusi, le manifestazioni programmate per contestare il vertice dei Paesi più industrializzati del pianeta. Ma al di là di dichiarazioni e proclami, da giorni le forze dell’ordine si preparano per impedire, o quanto meno per monitorare l’arrivo di persone o gruppi di antagonisti da altre città italiane, se non dall’estero.

Arrivi di black bloc sarebbero già stati segnalati, ma non ci sono conferme. Avrebbero raggiunto la città in treno e in autobus, tant’è che i controlli di polizia e carabinieri si concentrano proprio nelle stazioni ferroviarie e degli autobus. Il programma Reset G7 avrà inizio domani quando, contemporaneamente ad un seminario che affronterà il tema “Europa: armi o pace”, si snoderà un corteo, a partire dalle 18, da Torino Esposizioni che percorrerà le vie della movida della città, per concludersi in piazza Santa Giulia, luogo degli ultimi tafferugli, il 20 giugno scorso, tra polizia ed esponenti del centro sociale Askatasuna.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo