Depositphotos
News
PINEROLO

Futuro del curling a rischio nella città delle Olimpiadi

Chiesta una proroga alla Federazione per l’iscrizione

Momenti di tensione davanti al Comune tra i ragazzi e i tecnici del curling e il sindaco Luca Salvai. Gli atleti accompagnati dai dirigenti hanno protestato per il mancato accordo sul campo da gioco, che rischia di far sparire le squadre pinerolesi dal campionato e dalla città.

La protesta ha seguito una mattinata di trattative tra lo Sporting club Pinerolo, gestore del Palacurling, e Giuseppe Dezzani, rappresentante della nuova società Pinerolo curling, che ha tra le fila atleti di livello nazionale. Ieri, in teoria, era l’ultimo giorno per iscriversi ai campionati, ma la nuova società ha chiesto alla Federazione una proroga per cercare di ottenere l’uso del campo fuori tempo massimo.

L’assessore allo Sport Francesca Costarelli ha promesso un nuovo confronto con il gestore per capire se ci sono margini di intesa. Ma durante il confronto acceso, il sindaco, incalzato sulle recenti vicende riguardanti il Palaghiaccio, è tornato sulla vicenda dell’al lo gg io abusivo emerso in estate: «Tutti sanno che ci abitava lei», ha detto, riferendosi alla presidente dello Sporting club Laura Muzzarelli, che però ribatte: «Non ci vivevo, lo usavo solo per cucinare, quand’ero al Palazzetto».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo