Minorenni
Cronaca
L’INCHIESTA Tutti i dati della criminalità minorile in Piemonte

Furti, rapine e stupri: tremila baby banditi denunciati e arrestati

Boom di reati tra chi ha meno di 14 anni: i vandali e i taccheggiatori sono centinaia

L’ultimo, in ordine di tempo, è stato uno studente 14enne di Ivrea che è stato denunciato l’altro giorno dai carabinieri perché trovato in possesso di un coltello a serramanico. Lui è uno dei più dei 3mila minorenni che ogni anno vengono denunciati o arrestati in Piemonte dalle forze dell’ordine.

Ragazzini che si rendono responsabili di reati di vario tipo: dai meno gravi, come i danneggiamenti, per arrivare addirittura alle violenze sessuali. E con un aspetto inquietante: in cinque anni il numero di minori di 14 anni che si sono resi responsabili di reati è aumentato del 73%.

I numeri arrivano direttamente dall’Istat e sono aggiornati al 2015. Sono le specchio di un fenomeno, quello della delinquenza giovanile, che in questi giorni, soprattutto sull’onda delle azioni commesse dalle baby gang di Napoli, si sta imponendo all’attenzione generale. Cominciamo con lo sfatare un mito: non è vero che i minori che delinquono sono molto più numerosi rispetto al passato.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo