seconda casa
Cronaca
VALLE DI SUSA

Furbetti della seconda casa: evaso un milione

Sono 160 fittiziamente residenti a Bardonecchia, Oulx, Sauze d’Oulx, Cesana, Sestriere, Claviere e Pragelato

Dichiaravano di risiedere in Alta Valle di Susa per aggirare le imposte sulla seconda casa. Un giochetto che negli anni è costato caro alle casse dei comuni dell’Alta Valle. La Guardia di Finanza, che ha scoperto centosessanta furbetti delle seconde case, ha calcolato danni ai municipi per il mancato incasso dell’Imu pari a un milione di euro. Le indagini della Fiamme Gialle hanno permesso di recuperare più della metà di quella somma che – assicurano dai comuni coinvolti – saranno destinati a progetti sociali per i cittadini. Le indagini sono state possibili con la collaborazione degli uffici tributi dei comuni di Bardonecchia, Oulx, Sauze d’Oulx, Cesana, Sestriere, Claviere e Pragelato. I finanzieri della tenenza di Bardonecchia hanno controllato centinaia di residenti, sono andati a cercarli nelle case dove dichiaravano di risiedere, hanno controllato i consumi di quegli appartamenti. Così hanno scoperto che i presunti residenti vivevano in realtà a Torino o fuori provincia, qualcuno addirittura in Liguria. Una parte dei crediti dovuti e mai versati sono stati recuperati dalla finanza e sono già stati versati nelle casse dei comuni.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo