Schermata 2022-01-01 alle 10.46.59
Cronaca
Saranno denunciati per procurato incendio boschivo

Fuochi d’artificio contro il cantiere no tav di Chiomonte: identificati 17 attivisti (VIDEO)

La replica su Facebook: “Le fiamme sono nate a causa del lancio di un lacrimogeno”

Un incendio divampato nei boschi intorno al cantiere dell’alta velocità di Chiomonte, in Val Susa, ha portato all’identificazione di un gruppo di Askatasuna e dell’ala oltranzista NoTav che ieri sera hanno aspettato il nuovo anno sparando fuochi artificiali verso l’area presidiata dalle forze dell’ordine, chiamati quindi a spegnere le fiamme con un idrante. 17 le persone identificate che saranno denunciate per procurato incendio boschivo. Ma i no tav, tramite la propria pagina Facebook, non ci stanno, confermando sì la propria  presenza al presidio per festeggiare il Capodanno, ma negando di essere autori del gesto: “Fuochi d’artificio, cori e battiture hanno accompagnato la serata, e la reazione delle forze dell’ordine non si è fatta aspettare: al presidio dei Mulini, hanno iniziato sin da subito un fitto lancio di lacrimogeni provocando anche un incendio, che i no tav hanno immediatamente provveduto a spegnere”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo