Fonte: Depositphotos
News
IL CASO

Fuga di infermieri in Inghilterra. «Maxi reclutamento in estate»

Ieri mattina ai piedi della Prefettura la manifestazione di Nursing Up

L’ultimo blitz delle agenzie del lavoro inglesi e tedesche è avvenuto la scorsa estate e ha fatto incetta di giovani infermieri piemontesi. Le ragioni della fuga sono presto spiegate: stipendi doppi rispetto all’Italia, pur con costi della vita maggiori, e contratti a tempo indeterminato. A queste condizioni, sono gli stessi genitori a spingere i figli neo laureati a lasciare il paese. «Chi non lo farebbe?» domanda Ivan Bufalo, infermiere al Cto di Torino, ieri in piazza Castello in occasione della manifestazione organizzata dal sindacato Nursing Up. «In Italia abbiamo tra gli stipendi più bassi d’Europa, a fronte di una formazione di altissimo livello – spiega ancora Bufalo -. Le agenzie interinali straniere cercano qui gli infermieri perché ne riconoscono la qualità nel lavoro e offrono posti in Germania, Belgio e Inghilterra soprattutto». Così a fronte di tanti genitori che ieri protestavano in piazza Castello, altrettanti figli sono già partiti.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo