totti ilary
Gossip
LA ROTTURA DEL PATTO

Francesco Totti e Ilary Blasi, perché è andato tutto a rotoli

Negare tutto, negare sempre anche di fronte ad un’evidenza che ancora non c’era. Per questo lo scorso marzo Ilary Blasi si era presentata a “Verissimo” per attaccare quei media. Compresi i grandi quotidiani nazionali, che parlavano di divorzio imminente con Francesco Totti. Senza la pistola fumante, quindi le foto del tradimento che il marito stava portando avanti con Noemi Bocchi (in pratica la sua sosia, ma più giovane) avrebbero anche potuto continuare a far passare l’immagine della famiglia unita.

Poi però è arrivata la mazzata con gli scatti pubblicati da “Chi” la settimana scorsa e allora hanno reso ufficiale entrambi quello che era chiaro da tempo. Ora è la stessa rivista diretta da Alfonso Signorini a riferire il patto tra i due (quasi) ex coniugi: Ilary si è infuriata non per il tradimento in sé, ma perché ormai non poteva più mentire. «Il problema non era quello di avere una nuova storia nella sua vita – si legge sulla rivista – ma di averla messa nella condizione della moglie tradita davanti all’Italia intera, nel momento di massima visibilità televisiva per lei».

Intorno a loro tutti sapevano, ma i parenti stretti e gli amici fidati (per interesse o per quieto vivere) li hanno aiutati a tirare su un muro capace di respingere tutto. Dopo quelle immagini però non aveva più senso anche se sono state paradossalmente un assist perfetto per la Blasi. Secondo “Chi” quando lei aveva smentito le voci di un possibile tradimento parlando di una brutta figura dei media (ma l’espressione era stata molto più forte) era perché sapeva o sperava non essere smentita dai fatti e invece è successo.

Potevano tirare avanti così ancora a lungo o almeno a medio termine, invece è crollato tutto il castello di bugie. Lei è scappata in Tanzania, anche se giura di aver programmato quella vacanza da tempo, con i tre figli ma ha già fatto ritorno a Roma e ora starà per un po’ nella loro villa di Sabaudia. Totti invece per ora non si muove dalla Capitale anche perché ci sarà molto lavoro per gli avvocati.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo