Fonte: Depositphotos
Cronaca
Cinque poliziotti feriti

Folle fuga nella notte per le strade di Torino: due arresti

Un 34enne e un 38enne bloccati dopo un lungo inseguimento: calci e pugni agli agenti per evitare la cattura

Inseguimento notturno per le vie della zona sud di Torino: è durato un quarto d’ora e ha interessato diversi quartieri della città ma alla fine si è concluso con l’arresto di due uomini da parte degli agenti della Squadra Volante. Tutto ha avuto inizio intorno all’1.40 di domenica notte. Gli agenti hanno notato un’auto con due giovani a bordo, si sono avvicinati al veicolo ma quest’ultimo ha accelerato l’andatura. I poliziotti hanno segnalato al conducente di accostare ma la persona alla guida, incurante della segnalazione,  ha svoltato in via Zuretti e poi, contromano, in via Baiardi.

Il conducente ha continuato la propria corsa a forte velocità percorrendo via Ventimiglia, corso Spezia, via Cherasco e via Abegg fino a svoltare, nuovamente contromano, in via Genova. La fuga è continuata per le strade del quartiere. In via Giordano Bruno la macchina ha rischiato la collisone con un altro veicolo. Per la terza volta, poi, ha imboccato una via contromano, questa volta via Erasmo da Rotterdam. In corso Unione Sovietica, il giovane alla guida si è cimentato in un’inversione a U.

Più volanti si sono dirette in zona, a questo punto. Quando una delle auto della Polizia di Stato ha affiancato la macchina dei fuggitivi, il conducente per garantirsi la fuga è andato a collidere con la volante. La manovra è risultata vana perché l’auto è stata inseguita da un’altra volante, anch’essa danneggiata da una manovra di speronamento dei fuggitivi. Tuttavia, di lì a poco, la fuga si è conclusa quando, con una manovra di accerchiamento, gli equipaggi della Squadra Volante hanno posto termine alla corsa dell’auto con a bordo i due giovani. Fermati, i due occupanti del veicolo hanno opposto resistenza agli agenti sferrando colpi per guadagnarsi la fuga.

Entrambi sono stati arrestati: il conducente, un italiano di 34 anni, per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento, mentre il passeggero, un italiano di 38, per il solo reato di resistenza. I due, con a carico diversi precedenti di polizia, sono stati sanzionati per le violazioni delle norme anti-Covid, il conducente dell’auto anche per le infrazioni al Codice della Strada effettuate durante la fuga. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro. Nel corso dell’intervento cinque operatori di polizia sono rimasti feriti, con prognosi da 2 a 7 giorni.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo