Foto Depositphotos
Aforisma del giorno

Foibe 2021

1943-1945. Molte, troppe, migliaia di italiani, uomini, donne, fascisti e no, legati col fil di ferro, vengono scaraventati vivi dai comunisti slavi di Tito, amico di Pertini, nei tremendi profondi pozzi carsici. E lì, dopo giorni di doloroso martirio, tragicamente muoiono. Stragi condannate dalle Istituzioni internazionali. Anche da Mattarella. Ma tale Tomaso Montanari, Rettore a Siena dell’Universita degli stranieri (che Dio li protegga) nega, minimizza, farfuglia. Questi soggetti Leonardo Sciascia li definiva quacquaracquà, peggio degli ominicchi.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Aforisma del giorno
Aforisma del giorno
Aforisma del giorno
Aforisma del giorno
LA RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo