Luciana Bigazzi
Spettacolo
Oggi il lancio alla Feltrinelli

“Flowers for Piano”, il nuovo disco di Luciana Bigazzi è dedicato al mondo dei fiori

Nel suo ultimo album la pianista e compositrice torinese conduce l’ascoltatore in un coinvolgente percorso sensoriale

Ha iniziato a suonare il piano all’età di cinque anni, si è poi diplomata al Conservatorio di Torino e ha conseguito un diploma in clavicembalo al Conservatorio di Milano. Ha preso parte a numerosi festival internazionali e a trasmissioni televisive. Nel 2012 in coppia con il chitarrista classico Maurizio Colonna ha suonato a Milano per l’incontro di Papa Benedetto XVI con le famiglie nel concerto “One World One Family One Love“, trasmesso in mondovisione, e nel novembre del 2014, sempre con Colonna , ha riempito il grande Sheng Wan Civic Centre Theatre di Hong Kong. Quel concerto è poi diventato un disco, “Live in Hong Kong” , che ha presentato l’anno successivo alla Libreria Feltrinelli di Porta Nuova. Ora Luciana Bigazzi torna alla Feltrinelli con un nuovo disco, “Flowers for Piano“, edito da Machiavelli Music.

UN ALBUM DEDICATO AL MONDO DEI FIORI
Ne parlerà oggi al pubblico in un incontro che si terrà a partire dalle 18,30. Con quest’ultimo album dedicato al mondo dei fiori, la pianista e compositrice torinese conduce l’ascoltatore in un coinvolgente percorso sensoriale. Lo fa attraverso ventun brani, brani meditativi, dove i suoni si legano naturalmente ai silenzi, e altri inebrianti e vivaci. Tutti caratterizzati da un raffinato pianismo. Tra le composizioni sono presenti tributi significativi, come “Green Wave Tulip”, in ricordo dell’archistar Zaha Hadid, l’omaggio all’Impressionismo di Édouard Manet e Berthe Morisot in “Berthe Morisot au bouquet de violettes”, un tributo ai fiori cinesi con “Zhu Sha Lei” e un altro ai fiori giapponesi “Hanami”. Florentia rende omaggio a Firenze ed Elleboro, fiore detto anche «Rosa di Natale», è un dolcissimo canto natalizio. E ancora “Lily of the Valley”, “Hoya”, “Flowers”, “Daisies”, “Blue Moon Rose”, “Rock Rose”, “Pink Hollyhocks”, “White Roses”, “Traveller’s Joy”, “Moonlight Bay Camelia”, “Teddy Bear”, “Soir du Tubereuse”, “Alba Plena”, “Azalea”, “Gerturde Jeckyl Rose”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo