Detenuto in prigione (foto Depositphotos)
Cronaca
A gestire le operazioni è stata la Procura di Torino

Fino a 600 euro in cambio di sesso: così un imprenditore sessantenne adescava ragazzine su Facebook

L’uomo, di Alessandria, si presentava sul web come una persona “disposta a regali interessanti”. Gli incontri con le minorenni avvenivano negli alberghi della zona

Adescava minorenni sul web pagandole fino a 600 euro in cambio di rapporti sessuali. L’uomo, un imprenditore sessantenne di Alessandria, è stato arrestato oggi in seguito a un’inchiesta su un giro di prostituzione minorile via internet. E’ stata la Procura di Torino a gestire l’operazione.

SU FACEBOOK.

L’imprenditore era riuscito a entrare in contatto con un gruppo di giovanissime studentesse dell’Alessandrino attraverso Facebook. Sfruttando il social network, dove si presentava con “uomo maturo, facoltoso, brillante e disposto a regali interessanti”, pagava fino a 600 euro in base al tipo di prestazione fornita. Gli incontri avvenivano negli alberghi della zona.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo