E' successo in un appartamento del quartiere Barriera Milano a Torino

Finge di ordinare la pizza ma invece chiama la polizia e fa arrestare il compagno che l’aveva riempita di botte

La donna era stata appena picchiata con il figlio di 10 anni dall'uomo che li accusava di aver rotto il televisore

(foto d'archivio depositphotos)

Ha finto di ordinare una pizza per il figlio, invece ha telefonato alla polizia e ha fatto arrestare il suo compagno violento che, poco prima, l’aveva riempita di botte. E’ successo in un appartamento del quartiere Barriera Milano a Torino dove lo “stratagemma” per chiedere aiuto ideato da una donna sudamericana, ha funzionato consentendole così di porre fine al suo calvario.

ERA STATA PICCHIATA COL FIGLIO DI 10 ANNI
La malcapitata era stata appena picchiata, con il figlio di 10 anni, dall’uomo il quale aveva accusato i due del malfunzionamento della tv. Il balordo aveva percosso entrambi, dopo aver rotto lo schermo del televisore.

“UNA PIZZA PER FAVORE”. MA CHIAMA LA POLIZIA
Terrorizzata, la donna ha allora fatto finta di voler prendere una pizza al bambino e si è appartata per fare la telefonata. “Una pizza in via…per favore”,  ha detto, con tono concitato, mentre chiamava in realtà, la centrale radio della Polstato.

L’OPERATORE CAPISCE CHE QUALCOSA NON VA
L’operatore dall’altro capo del telefono ha subito capito che non si trattava di un errore, ma che c’era qualcosa che non andava. Così, mentre teneva la donna in linea dandole delle indicazioni utili per sottrarsi ad ulteriori attacchi da parte dell’uomo, ha allertato i colleghi della squadra volante, spedendoli sul posto della “chiamata”.

I POLIZIOTTI ARRESTANO L’UOMO
Quando hanno suonato alla porta del suo appartamento, nel quartiere Barriera di Milano, l’uomo, sorpreso, si è ritrovato di fronte non il fattorino per la consegna della pizza, ma i poliziotti che lo hanno arrestato per lesioni ed allontanato dalla casa familiare.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single