via xx settembre gn
Cronaca
CENTRO

Fine lavori in via XX Settembre: riapre domani dopo dieci mesi

La gioia dei commercianti: «Abbiamo fatto la fame, ora torniamo a sperare»

Dopo quasi dieci lunghi mesi di cantiere, finalmente domani via XX Settembre verrà riaperta al traffico. I lavori di rifacimento degli impianti delle fognature, luce e gas, e il rifacimento dei binari del tram, hanno subito numerosi ritardi creando enormi disagi per i commercianti che potranno tirare un sospiro di sollievo dopo aver vissuto un vero e proprio calvario, tra chiusure e fatturato quasi azzerato.

Con la riapertura al traffico di via XX Settembre, riprenderanno il normale corso anche le nove linee del trasporto pubblico precedentemente deviate. Le linee 4, 11, 58, 58/, 92, riprendono il normale percorso su via Sacchi e via XX Settembre. La 25, la 55 e la 57 torneranno a sfrecciare su corso Matteotti e via XX Settembre. L’unica che resterà ancora deviata in direzione piazza Coriolano (Sassi) è la linea 15: corso Re Umberto, corso Stati Uniti, via Sacchi, via XX Settembre, normale percorso. «Stiamo effettuando un piccolo lavori di rifinitura sulle rotaie – spiegano da Gtt -, purtroppo il cantiere nell’ultimo tratto ha subito dei ritardi, ma da sabato la viabilità tornerà sostanzialmente quella di prima».

A dare l’annuncio della riapertura sui suoi profili social è anche l’assessora alla Viabilità, Chiara Foglietta: «Viene ripristinata la viabilità di via XX Settembre a partire da sabato. Una notizia che aspettavamo tutti». Soprattutto i commercianti che in questi mesi hanno faticato non poco a tenere aperte le proprie attività.

«Finalmente c’è una speranza di tornare a lavorare dopo 10 mesi di sofferenza – sottolinea il presidente dei commercianti di via XX Settembre, Luigi Ventura -. Hanno chiuso definitivamente una decina di negozi tra il cantiere e il Covid, e chi ha resistito ha bisogno di un indennizzo per compensare tutto il mancato incasso». Tra questi c’è Giuseppe Cimino, titolare della Caffetteria del Centro in via XX Settembre, angolo via dell’Arcivescovato: «E’ stata durissima resistere fino a ora, in questi mesi abbiamo fatto la fame, l’incasso è calato del 90% e ho dovuto lasciare a casa i dipendenti – sottolinea il barista -. Ora voglio capire perché non è stato fatto nulla per mesi e si è deciso di accelerare i lavori soltanto nell’ultimo periodo. Sarà stato l’Eurovision? Ci sentiamo presi in giro». I negozianti ora possono finalmente tornare a sperare. «Siamo veramente contenti che siano finiti i lavori, possiamo ricominciare a lavorare come prima, la prossima settimana riprendo con gli orari normali sperando che torni la gente – dice Antonio Vitolla, titolare di una tabaccheria in via XX Settembre che non risparmia però aspre critiche all’eterno cantiere -: E’ stato gestito male, la zona era un deserto e tutti noi abbiamo assottigliato il guadagno quasi a zero».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo