la traviata verdi regio
Spettacolo
TEMPO LIBERO

FINALMENTE IN PLATEA. Il Regio ritratta e apre per “La traviata”

Piazza Castello alzerà il sipario il 9 maggio ma sono vietati i biglietti in regalo. I piccoli sono i veri coraggiosi: da oggi il Q77, poi tocca a Astra, Erba e Gioiello
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Trasmetterla in streaming o presentarla dal vivo? Fino all’ultimo l’incertezza è stata massima: con le spese extra da sostenere per tamponi e altro riaprire il Regio sembrava alquanto difficile. Ieri, però, finalmente l’atteso annuncio: “La traviata” sarà dal vivo. «Ma non possiamo permetterci alcuno scostamento di bilancio – avverte il commissario straordinario del Regio Rosanna Purchia – per cui non sono previsti biglietti omaggio».

Insomma, domenica 9 maggio, quando l’opera di Giuseppe Verdi andrà in scena alle ore 16 con la regia di Lorenzo Amato e con Rani Calderon sul podio a dirigere l’Orchestra e il Coro del Regio, pagheranno tutti, anche gli ospiti. Quattro le repliche in programma (venerdì 14 alle 18,30, domenica 16 e mercoledì 19 alle 15 e sabato 22 alle 18,30), cui si aggiunge il concerto di sabato 29 maggio (ore 19,30) sulle note di Beethoven e Dvorák di nuovo con Rani Calderon. Il teatro, dunque, si rimette in moto. E non solo i grandi, a partire dallo Stabile, primo a riaprire i battenti lunedì scorso. Se c’è un esempio di “resilienza”, per usare un termine diventato di moda, è proprio quello dei piccoli, come il Q77 . In questa sala di periferia, i posti, ahimè, sono pochi. Con il distanziamento, poi, ancora di meno. Poche anche le risorse. Ma la voglia di ricominciare è tanta. E allora questa sera il teatro di corso Brescia 77 torna ad accogliere il pubblico con la Stand-Up Comedy: sei monologhi irriverenti (con inizio alle ore 20), tutti da ridere. Sempre in sicurezza. «Seguiremo tutti i protocolli indicati dal governo» dicono gli organizzatori. La prossima alzata di sipario sarà al Teatro Astra dove martedì 4 maggio andrà in scena in prima nazionale “Sorelle” del pluripremiato drammaturgo Pascal Rambert che ne cura anche la regia. Prodotto dal Teatro Piemonte Europa e Fog Triennale Milano, lo spettacolo vedrà sul palco Sara Bertelà e Anna Della Rosa. La buona abitudine di andare a teatro, per usare uno slogan di Torino Spettacoli, ha una data certa per il Teatro Gioiello, il 21 maggio, con “La tela del ragno” di Agatha Christie, e una data ancora da definire, a comunque imminente, per il Teatro Erba con “Shakespeare per 2”. Nulla è dato ancora sapere per la riapertura de Le Music Hall, il teatro diretto da Arturo Brachetti.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo