Festeggiamenti dei tifosi dell'Italia in piazza Vittorio per la vittoria della semifinale Euro 2020 contro la Spagna, Torino, 7 luglio 2021 ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO.
Cronaca
L’ORDINANZA

Finale degli Europei a Torino, fino a lunedì mattina bottiglie e lattine proibite

Maggiori controlli nelle zone a maggiore affluenza come le piazze Vittorio, Castello, San Carlo e in quelle interessate dalla movida

Conto alla rovescia per la finale Italia-Inghilterra di Euro 2020. Dopo aver annunciato che non sarà allestito alcun maxischermo per seguire la partita, la città di Torino ha adottato una serie di provvedimenti anti movida selvaggia validi già a partire da questa sera e poi domani sera, quando si giocherà il big match di Wembley. L’ordinanza con le regole da rispettare è stata firmata dal sindaco del capoluogo piemontese Chiara Appendino.

STOP A VENDITA ALCOL ASPORTO
In particolare, da stasera, nelle aree più frequentate della città, i negozi di generi alimentari dovranno chiudere alle ore 21, mentre dalla mezzanotte alle 3 del mattino, la somministrazione di bevande alcoliche sarà ammessa unicamente al chiuso, all’interno cioè, dei locali oppure servita ai tavoli.

GIRO DI VITE ANCHE DOMENICA SERA
Il “giro di vite”, come anticipato, resta valido anche domani, giorno della finalissima. Dalle 21 di domenica (11 luglio) fino alle 7 del giorno successivo (lunedì 12 luglio) è infatti vietata, in tutta la città, la detenzione per il consumo, in luogo pubblico o ad uso pubblico, di bevande in contenitori di vetro (bottiglie, bicchieri, calici) o metallo (lattine); dovranno essere bloccati anche i distributori automatici di bevande.

BEVANDE SOLO AL CHIUSO NEI LOCALI
Da mezzanotte e sino alle 3 di lunedì, bevande alcoliche o superalcoliche potranno essere consumate solo all’interno dello spazio di somministrazione autorizzato ed appositamente destinato al consumo dei prodotti (locali, ristoranti, ecc.) e tramite servizio assistito al tavolo.

AUMENTANO I CONTROLLI
Nel frattempo, il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto, Claudio Palomba, ha previsto un potenziamento dei controlli con presidi delle forze dell’ordine, coadiuvate dagli agenti della polizia municipale torinese, nelle zone a maggiore affluenza come le piazze Vittorio, Castello, San Carlo e nelle zone solitamente interessate dalla movida.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo