VOLONWRITE
Volontariato
VOLONWRITE

Film, musica e incontri in via Baltea per la prima rassegna sulla disabilità

La prima edizione del Disability Film Festival, da oggi al 19 settembre nei Laboratori di Barriera

Tre giorni di film, libri, musica e incontri: è questa l’essenza della prima edizione del Disability Film Festival – “Modi di essere”, rassegna cinematografica in programma da oggi al 19 settembre nei Laboratori di Barriera, in via Baltea 3. L’evento è organizzato dall’associazione Volonwrite, impegnata dal 2009 nella comunicazione sociale con l’obiettivo di proporre un linguaggio inclusivo, offrendo pari opportunità in ambiente non protetto a giovani con e senza disabilità. L’obiettivo è affrontare la tematica della disabilità a 360 gradi, superando stereotipi e pregiudizi attraverso storie e persone in grado di ribaltare le prospettive di pietismo ed eroismo verso un approccio più quotidiano.

A raccontare questa “visione” saranno le parole e i linguaggi espressivi: non a caso, gli ospiti più attesi sono l’attivista e scrittore Luca Trapanese, primo uomo single ad aver adottato una bambina Down in Italia, che presenterà il libro “Nata per te – Storia di Alba raccontata tra noi” sabato 18 alle 15, e Martina Caironi, campionessa paralimpicanei, medaglia d’argento a Tokyo 2020. Per quanto riguarda i film, la selezione si è concentrata su cortometraggi e mediometraggi documentari di produzione indipendente: la programmazione partirà oggi con “Tutti pazzi per Paolo” del regista torinese Donato Canosa e con “Crisalidi” di Mirko Locatelli. Domani la sezione cinema assumerà un respiro internazionale con “A woman like me” di Isabel MoralesBondy e “Ifyouknew” di Stroma Cairns. Durante la giornata di domenica 19, infine, spazio alle tematiche della sessualità e dell’affettività con “Indimenticabile” di Gianluca Santoni e “Non è amore questo” di Teresa Sala.

Un altro appuntamento molto importante sarà quello con il giornalista e scrittore Matteo Spicuglia, autore di “Noi due siamo uno – Storia di Andrea Soldi, morto per un Tso”, che verrà presentato domenica alle 15. Non mancheranno momenti di confronto con importanti personalità del mondo della cultura, come l’artista Marta Telatin, la scrittrice Alessandra Cinque e la giornalista Chiara Zanini.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo