Fonte: Depositphotos
Cronaca
Musica alta e bottiglie vuote

Festa notturna in un locale del centro, arrivano i poliziotti: denunciato 39enne

L’uomo ha sistemato una spranga di ferro per rallentare l’ingresso degli agenti all’interno dell’esercizio

Era quasi l’una di notte quando un residente ha segnalato al 112 NUE musica alta e schiamazzi provenire dall’interno di un esercizio commerciale. Agli agenti del commissariato Centro giunti sul posto il locale si è presentato chiuso dall’esterno, fatta eccezione per una flebile luce che faceva capolino dalle imposte nella parte superiore.

Gli operatori hanno bussato ripetutamente alla porta dell’attività al fine di attirare l’attenzione dei presenti, ma solo dopo alcuni minuti la musica, udibile anche dall’esterno, è cessata. Una voce maschile dall’interno del locale ha domandato chi avesse bussato, i poliziotti si sono qualificati e l’interlocutore ha negato loro l’accesso, nonostante le ripetute intimazioni ad agevolare l’ingresso nel locale.

La voce ha continuato a proferire frasi di dissenso, nel frattempo si è avvertito chiaramente il rumore metallico prodotto da una spranga in ferro che qualcuno all’interno stava utilizzando per bloccare la porta e il trambusto riconducibile a persone che cercavano di allontanarsi.

Personale del commissariato si è affacciato allora da un cancello chiuso, attiguo al locale, dal quale si sono intravisti due individui uscire da una porta secondaria. Gli agenti, fatto accesso al vicino condominio, sono entrati nel cortile e hanno bloccano entrambi. Uno di questi, cittadino italiano di 39 anni, è stato riconosciuto come “la voce” che poco prima aveva impedito l’accesso.

Una volta all’interno dell’esercizio, i poliziotti hanno appurato l’effettivo bloccaggio della porta al fine di ritardare il più possibile il loro ingresso e permettere contestualmente un rapido allontanamento delle persone presenti, come suggerito dai numerosi bicchieri contenenti rimanenze di bevande alcoliche e il rinvenimento di alcuni effetti personali abbandonati degli avventori. Il 39enne è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo