MargheritadiSavoia
News
VIA THOUAR

Festa per la Margherita di Savoia: la scuola festeggia i novant’anni

Domani maestri e studenti accoglieranno i visitatori all’interno del complesso

L’elementare Margherita di Savoia questa domenica spalanca le porte alla città per festeggiare i suoi primi 90 anni. Maestri e studenti, a partire dalle 14.30, accoglieranno i visitatori in via Thouar, e in occasione del progetto “La scuola adotta un monumento” inaugureranno il nuovo museo scolastico: uno spazio allestito direttamente dai bambini con arredi storici, un archivio di documenti e vecchie foto che permetteranno di celebrare al meglio la storia della prima scuola di Lucento. Una realtà rurale fino a fine Ottocento che sentì l’esigenza di riunire in un unico istituto le tante classi sparpagliate nelle cascine della zona, grazie anche allo sviluppo industriale che ha caratterizzato la borgata: dalle acciaierie Fiat e la Michelin alle industrie tessili Paracchi e Mazzonis.

La “scuola di campagna” venne così aperta nel 1929 per essere poi inaugurata ufficialmente l’anno successivo alla presenza dei reali, Umberto di Savoia e Maria José. Inizia qui la storia della Margherita di Savoia che questa domenica verrà spiegata nel dettaglio ai visitatori grazie al lavoro di ricerca svolto dai bambini insieme alla referente Daniela Perla e Patrizia Ceglia. Un impegno che contraddistingue da sempre insegnanti e allievi, a cominciare dallo storico maestro Carlo Minerdo. Per l’occasione i suoi due figli Piergiorgio e Marialuisa hanno riunito una vecchia classe di ex allievi, oggi ottantenni. E poi, come dimenticare lo scultore ed ex alunno Luigi Nervo che ha realizzato il sole di legno e metallo a fianco dell’ingresso. L’opera dell’artista, “Luce su luce”, è stata ridisegnata dai bambini ed è diventata il simbolo di questo novantesimo compleanno. Una festa che ha visto nella sua organizzazione la partecipazione di tante persone.

Oltre alle maestre, i maestri e gli studenti delle 16 classi, hanno collaborato anche i nonni, i volontari del gruppo Lucento, il Centro addestramento disabili diurno (Cadd) e la Compagnia di San Paolo che ha provveduto a mettere in rete la scuola. Le celebrazioni di domani proseguiranno con laboratori creativi e musicali, un evento street-art, un mercatino artigianale, un gara di torte e il ricco buffet finale delle 18. Per l’occasione, si festeggerà anche il primo decennale dell’Istituto comprensivo “Padre Gemelli”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo