Schermata 2017-06-20 alle 07.57.17
Cronaca
IL PIANO

FESTA DI SAN GIOVANNI. Piazza blindata e numero chiuso. I metal detector e 500 poliziotti

Controlli anche durante il deflusso del pubblico. Bloccati alcuni ponti sul Po, come per il Papa

Questa mattina in questura tavolo tecnico interforze per distribuire i servizi tra i diversi corpi per la serata dei fuochi nella serata di San Giovanni. Ieri, invece, in prefettura, sono stati stabiliti in modo definitivo i protocolli di sicurezza da adottare.

«Come si è operato per il concerto di Ariana Grande – ha detto il questore Angelo Sanna – così si farà per la notte dei fuochi». I provvedimenti che saranno adottati, sono in parte top secret, ma le misure principali di controllo sono state rese note, alcune già da tempo. La novità di rilievo è quella che riguarda l’accesso di pubblico in piazza Vittorio Veneto, «che sarà a numero chiuso». La zona è molto ampia, «comprende anche i Murazzi, corso Cairoli e la Gran Madre – ha spiegato il questore vicario Sergio Molino -. Gli organizzatori useranno il contapersone per avere un’dea esatta di tutti quelli che entrano in piazza. Quando sarà raggiunto il numero massimo, l’accesso sarà chiuso». Lo studio per la capienza massima è stato affidato ai tecnici del Comune che hanno calcolato, con le suddivisioni previste dal piano di sicurezza, quante persone può contenere la piazza. Lo studio non è ancora stato redatto e sarà consegnato in questura solo oggi, il numero massimo non supera le 50mila presenze.

Continua a leggere il giornale in edicola oggi

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo