fast and furious
Spettacolo
Ecco a che punto è la storia da oggi in città

Fast & Furious: ciak, a Torino il gran finale del titolo cult

Scene rocambolesche e l’inseguimento dell’enorme palla d’acciaio per il decimo e, probabilmente, ultimo atto della pellicola

Oggi, martedì 24 maggio è il giorno X: quello atteso da mesi, quello temuto dagli abitanti della collina scelta per l’enorme set in arrivo, quello del via ufficiale alle riprese torinesi di “Fast X”, decimo capitolo della saga di “Fast & Furious”, saga milionaria hollywoodiana interpretata da Vin Diesel e da un gruppo di star tra cui quel Jason Momoa lanciato da “Il trono di spade” che nei giorni scorsi sui social ha documentato quasi minuto per minuto il suo lavoro a Roma per i primi ciak italiani.

Non ci sarà Momoa a Torino. E non ci saranno neanche gli altri attori e attrici del cast, la premio Oscar Brie Larson (nota come “Captain Marvel”), o la magnetica Michelle Rodriguez. Ci sarà però l’enorme palla d’acciaio rotolante che è apparsa nelle immagini romane diffuse da curiosi cittadini, che dalle loro finestre di casa hanno aiutato a capire qualcosa di più su cosa dovremo aspettarci: a quanto pare (la magia del cinema ci ha abituato a tutto), tra Roma e Torino si girerà una scena unica, che sullo schermo in pochi minuti metterà insieme panorami che sappiamo essere a centinaia di chilometri di distanza e che invece appariranno vicinissimi agli spettatori.

Ogni film della saga fino a qui ha messo i protagonisti al centro di una missione da realizzare, sempre al confine della legalità, sempre risolvibile grazie al loro enorme talento di piloti (di auto, camion, moto o quant’altro: nel nono film un’auto debitamente truccata riusciva ad arrivare addirittura nello spazio).

Della trama del decimo capitolo si sa poco, solo che potrebbe essere l’ultimo. Del resto il dieci è un numero divino, significa un ritorno all’unità, e la “famiglia” allargatissima al centro della saga ha bisogno di tornare a essere unita nonostante le difficoltà. Anche se i fan (e gli incassi) continuano ad essere ragguardevoli, in molti pensano che ci si sarebbe dovuti fermare anni fa, nel 2015, dopo l’uscita del numero 7 funestato dalla morte di uno degli storici protagonisti, Paul Walker.

Quel film, forse il migliore di tutti insieme al primo, aveva un finale che sarebbe stato degna conclusione, ma il richiamo dei dollari è stato più forte. Ad oggi, con nove film realizzati più uno spin-off, la produzione ha raggranellato oltre 6,6 miliardi di dollari. Difficile rinunciarci, come appare difficile credere che se gli incassi di questo “X” andassero bene non si inizi a pensare a un capitolo 11.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo