Sorprese la vittima nel sonno nelle palazzine dell'ex Moi di Torino, e la colpì alla testa con un bilanciere, uccidendola. Nigeriano condannato a 16 anni.
Cronaca
Sedicente naturopata accusato di truffa

Falsa cura per l’obesità a base di aloe, “dottore” condannato a 1 anno e 2 mesi

La vittima, una cinquantanovenne che pesava 122 kg, spese più di 30 mila euro per il trattamento senza ricavare alcun beneficio

Cercava una cura per l’obesità e, dopo tre ricoveri in cliniche auxologiche, si era rivolta a un sedicente dottore in naturopatia che le aveva prescritto bottiglie di “Aloe abrorescens Brasiliana” a 130 euro al litro (quando il costo reale per la stessa quantità si aggira intorno ai 30 euro).

VITTIMA RICONOSCIUTA PARTE CIVILE
La signora, una cinquantanovenne che pesava 122 kg e per il trattamento spese più di 30 mila euro senza ricavare alcun beneficio, è stata riconosciuta parte lesa in un processo terminato in tribunale a Torino con la condanna del “dottore” a un anno e due mesi per truffa.

“UN COMPORTAMENTO TRUFFALDINO”
“Siamo pienamente soddisfatti – spiegano gli avvocati della donna, Tom Servetto e Roberta Maccia – perché è stato riconosciuto e condannato il comportamento truffaldino dell’imputato. Ora sarà attivata la causa civile per il risarcimento dei danni”.

DOVRA’ VERSARE ANCHE UNA PROVVISIONALE
Per il momento l’uomo dovrà versare una provvisionale di 20 mila euro. I fatti risalgono al 2012. La cura prevedeva l’assunzione di consumare una bottiglia di “Aloe” ogni tre giorni per nove mesi. Il prodotto, però, a differenza di quanto diceva il “dottore” conteneva aloe solo al 10%, abbinata a una percentuale di fruttosio del 3,3%. La donna aveva acquistato anche altri prodotti.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo