vigili portici clochard
Cronaca
VIA LEONCAVALLO

Falò sotto il portico dormitorio: «Noi minacciati dagli abusivi»

Lomanto: «Costretto a chiamare i vigili». Bloccate le uscite di sicurezza

Accendono falò per scaldarsi ma finiscono per danneggiare anche le colonne del portico. Così via Leoncavallo torna al centro delle attenzioni della Circoscrizione 6, dopo un recente sopralluogo a dir poco rovente. Un abusivo, infatti, ha aggredito verbalmente e a muso duro il presidente del centro civico, Valerio Lomanto, e solo una volta capito chi aveva davanti si è calmato. E tutto per una fotografia di troppo. «Non posso pensare che questo luogo sia diventato una terra di nessuno – racconta Lomanto -. Ho dovuto chiedere l’intervento della municipale, perché la situazione ancora una volta si era fatta molto tesa». Inoltre a preoccupare sono i fuochi che gli “ospiti”, viste le basse temperature, accendono ogni giorno per scaldarsi, sia di giorno sia di notte. Ricordando che anni fa era già andato a fuoco un materasso oltre a varie masserizie. «Una delle colonne è annerita – prosegue Lomanto -, e in aggiunta ci sono le uscite di sicurezza del centro polivalente che sono totalmente occluse dai tuguri. Aspettiamo succeda una tragedia o interveniamo prima?». La richiesta è nuovamente quella di uno sgombero, con installazione della cancellata richiesta. «Ringraziamo gli agenti della municipale ma non si può andare avanti così in eterno» aggiunge il capogruppo di Fdi della 6, Verangela Marino. Su via Leoncavallo, a dirla tutta, ci sarebbe persino un investimento complessivo del Pnrr ma la cancellata – tanto voluta – non risulta inclusa nel progetto. Motivo che ha portato la Circoscrizione 6, in Consiglio, a dare parere negativo a una questione che si trascina stancamente da troppo tempo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo